Asiago a cerca di punti nella “tana” degli scoiattoli di Cortina

0

DERBY VENETO, STASERA L’ASIAGO VA A FAR VISITA AL CORTINA

La serie A di hockey ghiaccio riparte stasera con il primo derby veneto della stagione, all’Olimpico di Cortina, nella sfida tra i padroni di casa e l’Asiago Hockey. Per i giallorossi dell’altopiano la sfida si preannuncia ostica e al tempo stesso avvincente.

Ostica perchè da giocare senza Layne Ulmer, rientrato in Canada per un grave lutto familiare; avvincente però perchè l’Asiago si presenta nella tana degli scoiattoli forte del miglior attacco di tutta la serie A grazie ad un bottino totale di 30 reti all’attivo, 12 delle quali messe a segno in un sol colpo, in occasione dell’ultimo match giocato contro l’Egna. Chi vince tra le due seconde in classifica a 11 punti potrà continuare a tenere il passo del Renon Rittner Buam che guida la graduatoria con 12 punti.

Queste le altre sfida della sesta giornata:

Vipiteno sarà teatro di un’altra sfida clou della giornata, che vedrà i campioni in carica del Renon, reduci dal convincente successo di Milano, far visita ai Broncos, formazione ambiziosa e da prendere sicuramente con le dovute precauzioni quando gioca sul ghiaccio amico e che solo una settimana fa riuscì a battere i “Rittner Buam” a domicilio grazie a gol all’overtime di Simon Baur. La squadra dell’Alta Val d’Isarco è in serie positiva da quattro partite con tre vittorie consecutive all’overtime.

Il Val Pusteria andrà ad Egna, contro una squadra che deve ancora trovare il ritmo giusto nella massima serie nonostante il ghiaccio amico potrà essere un fattore importante in questa sfida contro una delle formazioni più accreditate ad arrivare fino in fondo. Il Brunico è reduce dalla bella vittoria casalinga contro l’Appiano che ha dimostrato la buona vena di P.M- Devos autore di quattro reti. Le “Wild Goose”, dopo una buona partenza, sono reduci da due sconfitte, di cui una molto pesante contro l’Asiago, e sono attesi ad un pronto riscatto. Per i Lupi, oltre alla nota assenza di Giulio Scandella, si aggiunge anche quella di Benno Obermair che contro l’Appiano ha rimediato una botta al ginocchio e sarà fuori per almeno un paio di settimane.

Il Valpellice salirà ad Appiano dove i Pirati vorranno senza alcun dubbio portare qualche punto importante in classifica contro un avversario che lontano da casa ha raccolto una sconfitta a Brunico ed una vittoria all’overtime contro il Rittner. Da segnalare che l’Appiano in casa ha raccolto tre vittorie consecutive ed è una squadra che riesce a sfruttare le sue occasioni molto meglio che in trasferta. Un’assenza pesante per i Pirati: non ci sarà per squalifica Jonathan Hazen che ha rimediato una giornata di sospensione dopo la gara contro il Brunico.

Il Milano, ancora privo dello squalificato Nicola Fontanive, che sconta la seconda ed ultima giornata di sospensione dopo la penalità partita per “spearing” rimediata una settimana fa contro il Vipiteno, se la vedrà contro il Gherdeina. La squadra ladina fino ad ora è stata quella fra le novità della categoria ed ha mostrato il feeling migliore con ritmi e qualità di gioco, attestandosi nelle prime posizioni. Da segnalare che le due formazioni si rincontrano dopo aver dato luogo alla finale di A2 della stagione 2011/12 quando i rossoblu vinsero il campionato cadetto battendo in Gara 6 al Pranives proprio il Gherdeina. Entrambe le formazioni sono reduci da due sconfitte. Il Gherdeina ha rimediato la prima sconfitta ai regolamentari in quel di Torre Pellice mentre il Milano è stato nettamente battuto in casa dal Rittner Buam.

Chiude il programma la sfida fra Caldaro e Fassa, rispettivamente in ultima e penultima posizione in classifica. Entrambe le formazioni sono da considerarsi un vero e proprio cantiere aperto visti i risultati, anche se i ladini hanno sempre cercato di giocarsela contro qualsiasi avversario, pronti come in questa trasferta a cercare punti importanti per la classifica. Di fronte le due squadre che stanno battagliando per il Trofeo “Young Italian Team” che vuole premiare la squadra che utilizzerà, nell’arco del campionato, l’impiego di giovani atleti per concorrere all’età media più bassa del campionato. Dopo la quinta giornata, infatti, Fassa e Caldaro occupano rispettivamente prima e seconda posizione del Trofeo con un’età media di 22,63 per i fassani e 22,84 per i “Lucci”. Da segnalare anche il probabile ritorno di Thomas Dantone nella difesa del Fassa che in questo campionato non ha mai giocato per infortunio e che, con l’altro ritorno di Damiano Casagranda, potrebbe ridare fiato al reparto arretrato dei trentini. Entrambe le formazioni sono state sconfitte all’overtime nell’ultimo turno: il Caldaro in trasferta a Vipiteno, per il primo punto dei “Lucci” in classifica, mentre il Fassa in casa con il Cortina.

H.C. Gherdeina valgardena.it – Hockey Milano Rossoblu

Stadio Pranives – Selva di Val Gardena – ore 20:30

Arbitri: Andrea Benvegnù e Thomas Gasser; Giudici di linea: Christian Gamper ed Alex Waldthaler

Diretta Rai Sport 2 dalle ore 20:25

H.C. Appiano Roi Team Consultant – H.C. Valpellice Bodino Engineering

Stadio del Ghiaccio – Appiano – ore 20:30

Arbitri: Glauco Colcuc e Leandro Soraperra; Giudici di linea: Federico Giacomozzi ed Alberto Plancher

S.S.I. Vipiteno Weihenstephan – Rittner Buam

Weihenstephan Arena – Vipiteno – ore 20:30

Arbitri: Alex Lazzeri e Fabio Lottaroli; Giudici di linea: Simone Lega e Stefano Terragni

S.V. Caldaro Rothoblaas – S.H.C. Fassa

Raiffeisen Arena – Caldaro – ore 20:30

Arbitri: Gregory Loreggia e Karl Pichler; Giudici di linea: Federico Stefenelli e Federico Pace

H.C. Egna Riwega – H.C. Val Pusteria Lupi

Wurth Arena – Egna – ore 20:30

Arbitri: Michele Gastaldelli e Max Rebeschin; Giudici di linea: Nicola Basso e Tommaso Facchin

Hafro S.G. Cortina – Supermercati Migross Asiago

Stadio Olimpico – Cortina – ore 20:30

Arbitri: Luca Cassol e Claudio Pianezze; Giudici di linea: Cristiano Biacoli  e Luca Zatta

Classifica Serie A – Itas Cup:

Renon* 12 punti;

Cortina e Asiago 11 punti;

Val Pusteria, Gherdeina e Vipiteno* 9 punti;

Valpellice ed Appiano 8 punti;

Egna 7 punti;

Valpusteria 6 punti;

Milano 5 punti;

Fassa 3 punti;

Caldaro 1 punto;

*una gara in più

Comunicato LIHG